Rocco Pace e Luigi Pomata, quando Sicilia e Sardegna si incontrano a tavola

rocco pace luigi pomata

Divertimento, amore per la cucina tradizionale italiana e le sue eccellenze e tanta voglia di condividere questa passione. È lo spirito che anima la Compagnia degli Chef e che porta i suoi membri a incontrarsi spesso per confrontarsi e scambiarsi idee: e così è successo anche nei giorni scorsi quando Rocco Pace è andato a trovare Luigi Pomata a Cagliari. Non solo un incontro tra amici, ma anche tra regioni e tradizioni: quelle della Sicilia di Rocco Pace, chef del ristorante Crik & Crok di San Vito Lo Capo e quelle della Sardegna di Luigi Pomata, chef carlofortino dell’omonimo ristorante nel capoluogo sardo.

Cosa succede appena due grandi chef, e amici, si ritrovano? Che pensano subito a cosa preparare da mangiare! D’altronde non c’è niente di più piacevole del riunirsi intorno a un tavolo, e nel loro caso anche tra i fornelli. Ma prima di cucinare c’è una cosa che ogni chef ama fare: andare al mercato a scegliere le materie prime migliori. E così Rocco e Luigi si sono divertiti al mercato del pesce di San Benedetto a Cagliari. Un mix di profumi e colori che per due uomini di mare come loro è un vero e proprio paradiso…

… e ovviamente davanti a così tanta abbondanza e freschezza, cosa potevano fare se non parlare di ricette e preparazioni, con una cultura del cibo davvero impressionante!

… e poi da un giro al mercato del pesce vengono fuori ricette del genere! Una meravigliosa ventresca di tonno in crosta di mandorle con caponatina di melanzane. Nella scuola di cucina di Luigi Pomata Sicilia e Sardegna si sono incontrate in un piatto.

Ma non finisce qui, perché gli chef della Compagnia sono anche grandi maestri. Ogni loro parola è una vera e propria scuola di cucina e quindi dall’incontro tra Luigi Pomata e Rocco Pace non potevano che venire fuori insegnamenti e suggerimenti utili per due ricette classiche della cucina, in cui sono esperti: il cous cous e il cannolo.

Nel video qui sotto impari come preparare uno squisito cous cous di mare con le triglie. Una ricetta che nasce dalle mani di due dei protagonisti indiscussi del Cous Cous Fest, che ogni anno a San Vito Lo Capo valorizza la tradizione di questo piatto che unisce nord Africa e sud Italia.

Il cous cous è il piatto della pace, perché l’usanza è che ti siedi e lo mangi con le mani. Tutti intorno al tavolo, insieme! – Luigi Pomata

E ora arriva il momento del dolce. Ecco il cannolo, in una versione da ristorante che unisce la creatività degli chef e le tradizioni delle loro regioni. Come la ricotta sarda col filu ‘e ferru e l’impasto siciliano di Rocco.

La particolarità del cannolo sono proprio le bollicine che si formano sulla pasta friabile – Rocco Pace

In questo video puoi ammirarli mentre realizzano il loro cannolo speciale e ascoltarne i consigli, come ha fatto Anna Maria (del relais de charme Palazzo Muro Leccese, nel cuore del Salento) diventata cuoca per passione e che con amore ha condiviso sui social l’emozione di prendere parte alla scuola di cucina di Luigi Pomata.

Ah, ci stavamo dimenticando… prima di ripartire verso la sua amata Sicilia, Rocco Pace ha pensato bene di lasciare un altro gustoso ricordo del suo viaggio in Sardegna… l’arancina!

Grazie ai nostri chef ti è venuta fame o voglia di metterti alla prova tra i fornelli? Qui trovi le ricette che Luigi, Rocco e gli altri chef della Compagnia hanno realizzato con il cous cous.

Buon appetito!

Simone Pazzano
Curioso prima di tutto, poi giornalista e blogger. E questa curiosità della vita non poteva che portarmi ad amare i viaggi e il cibo in ogni sua forma. Fotocamera e taccuino alla mano, amo imbattermi in storie nuove da raccontare.
https://viagging.it

Similar Articles

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in compagniadeglichef.saporie.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi